Privacy Policy Cookie Policy LA GESTIONE DELLA SICCITA’ NEL CANALE DI CALUSO | Consorzio del Canale Demaniale di Caluso

LA GESTIONE DELLA SICCITA’ NEL CANALE DI CALUSO

A seguito della gravissima situazione di estrema siccità e della contemporanea mancanza d’acqua nei depositi nevosi di alta montagna da cui derivano le acque del Canale di Caluso, il C.d.A. del Consorzio ha stabilito di procedere alla turnazione quindicinale rispetto a quella normale dei 7 giorni.

Al fine di ottemperare a questa possibilità  ed onde poter protrarre nel tempo il minimo di dotazione d’acqua alle colture in atto, l’amministrazione di codesto Canale, ha proceduto, attraverso costanti rapporti con il gestore della diga di Ceresole (IREN)  e monitoraggi continui della portata in Orco ,  a domandare  se fosse possibile mantenere costante la fornitura di acqua  sul Torrente Orco evitando i continui aumenti e riduzioni di portata (fenomeno definito hydro peaking)  che si verificano alla nostra presa di derivazione ormai da alcuni anni e che quest’anno rendono impossibile  la pratica irrigatoria  pur a portata ridotta al 60% nelle varie fasce orarie.

Ciò premesso, appurato che la riserva idrica della Diga di Ceresole, allo stato attuale (aggiornata al 15/06/2022) corrisponde a circa il 30% del  totale del bacino di accumulo e vi è assenza  di qualsiasi altra riserva nevosa o di ghiacciaio, secondo quanto deliberato in seno al C.d.A., si è interloquito con la direzione di IREN  chiedendo se fosse possibile garantire una portata costante il più possibile almeno al minimo del  65 % del Canale per una prima settimana a partire da giovedì 16 giugno ore 15 a giovedì 23 giugno in tardo pomeriggio, serata. A seguire, seguendo la proposta del turno quindicinale, si dovrebbe avere una settimana gestita  completamente da IREN secondo la richiesta del mercato dell’energia e in questa fase non verrà garantita a nessun utente la pratica irrigua.

Nel Canale vi sarà quindi principalmente la portata necessaria alla vita dell’ittiofauna.

L’accordo di turnazione dovrebbe essere applicato con la stessa logica nelle due quindicine successive ovvero: da giovedì 30 giugno ore 15.00  con il ripristino della costanza di portata  con continuità di irrigazione sempre al 60% della portata di competenza sino al 07/07 dopodichè vi sarà la moratoria per la settimana successiva  e infine si procederà, alla terza e ultima settimana di turnazione dal 14 al 20 luglio sempre con portata al 60%. Tutto quanto scritto non è garantito e sarà giornalmente valutato in funzione disponibilità di acqua a monte e in funzione dell’andamento climatico, delle  temperature  e delle conseguenti  richieste energetiche.

RIBADIAMO CHE LA PORTATA CHE VERRA’ EROGATA DAI ROGGIAI  NELLE SETTIMANE DI DISPONIBILITA’ DI RISORSA ALLE SINGOLE BOCCHETTE SARA’ DEL 60 % O MENO IN FUNZIONE DELL’ACQUA A DISPOSIZIONE. NEL RISPETTO DI TUTTI NON POTRA’ ESSERE DISTRIBUITA UNA PERCENTUALE SUPERIORE MA SEMMAI INFERIORE IN VIRTU’ DELLA DISPONIBILITA’.

Naturalmente abbiamo speranza di poter continuare questa turnazione anche oltre la data stabilita ma tutto sarà in funzione delle condizioni del bacino di Ceresole e delle condizioni meteorologiche.

Rimane sottinteso che tutto questo meccanismo, estremamente delicato e fragile si regge sulla capacità di tutti i soggetti coinvolti  di rispettare le regole e mantenere i patti stabiliti.

Per questo facciamo appello  in primo luogo a tutti gli utenti di procedere correttamente  e di segnalare eventuali abusi.

Il presidente

Lodovico Actis Perinetto

Il direttore

Alessandra CONTI