Privacy Policy Cookie Policy Asciutta straordinaria del Canale Demaniale di Caluso | Consorzio del Canale Demaniale di Caluso

Asciutta straordinaria del Canale Demaniale di Caluso

A seguito delle precipitazioni persistenti e continuative che si sono verificate da venerdì  22 novembre a domenica 24 novembre 2019, nonostante il Canale di Caluso sia stato chiuso nella sua derivazione a monte, lo stesso ha continuato a raccogliere le acque meteoriche di scarico del comprensorio sotteso.

Le insistenti precipitazioni atmosferiche hanno causato , nella giornata di domenica 24 novembre, due importanti frane nel tratto di Canale che scorre a scavalco del Comune di Agliè e San Giorgio, in particolare dalla Cascina Luisetta fino all’imbocco delle gallerie storiche,  che hanno ostruito per una quota superiore al 90 % il letto del Canale di Caluso con rischio di esondazione di parte dell’abitato di San Giorgio.

Nella  stessa giornata di domenica 24 novembre, con autorizzazione in urgenza della Regione Piemonte , Settore pronto Intervento, è stato effettuato una rimozione minima della terra in alveo atta a creare un canale di scolo per eventuali piogge dovessero verificarsi e per mantenere in vita l’ittiofauna presente.

Il sindaco, successivamente al sopralluogo di funzionari regionali del pronto intervento, nella giornata di lunedì 25/11/2019 ha quindi trasmesso al Consorzio, via PEC, il martedì 26/11/2019 una comunicazione con la quale precisa che non deve essere immessa acqua nel Canale per alto rischio idrogeologico e sicurezza del centro abitato ed emesso un’ordinanza per il taglio piante in urgenza.

Al fine di provvedere quanto prima al ripristino è stato incaricato un geologo per visionare la frana e la zona a monte e verrà effettuato un sopralluogo con un’impresa. Il tutto è stato eseguito di concerto con la FIPSAS che è stata informata dell’iter procedurale.