Privacy Policy Cookie Policy Il Territorio | Consorzio del Canale Demaniale di Caluso

Il Territorio

Il Territorio sul quale ricade il Comprensorio Irriguo del Consorzio del Canale Demaniale di Caluso è prevalentemente pianeggiante, circondato da colline moreniche e fortemente caratterizzato dalla presenza di corsi d’acqua naturali quali il torrente Orco, il torrente Chiusella, il fiume Dora Baltea e il fiume Po.

Sin dall’antichità le acque dei corsi naturali sono state derivate per la coltivazione e per l’abbeveraggio di animali su tutto il territorio piemontese nel quale è attualmente presente una fitta rete di canali naturali ed artificiali tra cui il più conosciuto è sicuramente il Canale Cavour realizzato tra il 1863 ed il 1866 che, con i suoi 85 km di lunghezza e i 110 mc di portata attraversa ed alimenta il comparto risicolo delle province di Vercelli e Novara.

Tra questi canali, la più antica infrastruttura idraulica del Canavese è sicuramente il Canale Demaniale di Caluso che vede le proprie origini nella seconda metà del XVI secolo e che ha una lunghezza di 32 km e una portata di concessione di 9,5 mc.

Da esso, per mezzo di derivazioni a bocca modulata, si diparte una rete secondaria di canali minori che servono a convogliare le acque prelevate dal torrente Orco su tutto il territorio del comprensorio irriguo.

La rete irrigua secondaria è ancora oggi per la maggior parte costituita da canali tradizionali in terra; il Consorzio, negli anni, ha provveduto per mezzo delle Amministrazioni Distrettuali ad eseguire interventi di canalizzazione degli stessi in un ottica di riduzione delle perdite, di risparmio della risorsa irrigua e di riduzione delle spese di manutenzione e pulizia.

la metodologia di irrigazione delle colture più ampiamente utilizzata è lo scorrimento con l’eccezione di qualche sporadico impianto sperimentale di irrigazione a pressione mediante l’attingimento da vasche alimentate dalle acque del Canale.